Qual è il vero problema “incel”: Vademecum per i vari giornalisti, psicologi e detrattori

Vediamo di chiarire ad eventuali lurker (giornalisti, psicologi, laureande in psicologia, ecc) che ci leggono quale sia il problema degli incel e perché questi ultimi soffrano.

Premessa: rispetto ai nostri nonni la società le relazioni sentimentali e sessuali erano più statiche e monogamiche. A 18 anni ti fidanzavi con la ragazza della porta accanto e a 19 ti sposavi e per entrambi quella era la prima e ultima relazione (salvo qualche raro caso di corna) della vita.

Continua a leggere “Qual è il vero problema “incel”: Vademecum per i vari giornalisti, psicologi e detrattori”

Redpill e religione, facciamo il punto

Il Cristianesimo nacque dalla predicazione di Gesù che visse oltre 2000 anni fa in Palestina. Non lasciò nulla di scritto, mai suoi insegnamenti vennero raccolti dai seguaci nei libri del Nuovo Testamento e soprattutto nei 4 Vangeli.
La sua predicazione rovesciava i valori della società di quel tempo. I poveri, gli umili, i sofferenti sarebbero stati i primi ad avere accesso alla salvezza nel Regno dei Cieli. Egli chiedeva di amare i nemici e denunciava le classi dirigenti e i sacerdoti ebraici per aver ridotto la religione a insieme di leggi esteriori. Gesù venne tacciato di essere un bestemmiatore e quindi condannato a morte. I discepoli raccolsero il suo messaggio e proseguirono con l’opera di divulgazione. Comportati bene e andrai in Paradiso, tradisci le leggi divine e ti aspetterà la sofferenza eterna dell’inferno.

Continua a leggere “Redpill e religione, facciamo il punto”

La redpill nei classici Disney

Molte volte quando si parla di film Disney, in particolare dei “Grandi Classici”, si cade nell’errore di considerarli troppo buonisti e lontani dal cinismo che invece permea la vita reale (bluepillati in pratica); in realtà ciò è vero solo a metà. La caratteristica che ha reso indimenticabili tali classici -ad onor del vero- è la capacità di offrire un tipo di comunicazione “multistrato” e saper indirizzare specifici messaggi in base alle fasce di pubblico: i bambini possono trarne gli insegnamenti buonisti e più bluepillati, gli adulti -invece- leggere tra le righe significati più maliziosi e perfettamente in linea con i dogmi della redpill.

Continua a leggere “La redpill nei classici Disney”

Disuguaglianze estetiche ed economia del sesso

Secondo la Bibbia Gesù disse che i poveri sarebbero stati sempre tra noi. Nonostante gli sforzi dei filantropi e dei teorici della redistribuzione negli ultimi due millenni, finora ha avuto ragione. Ogni nazione nel mondo ha poveri e ricchi, separati da censo, fortuna e scelte. L’iniquità tra ricchi e poveri, con le sue cause e rimedi, è discussa fino alla nausea nei dibattiti politici e sui social media.

Comunque, tra i politici il focus sulla disparità è tipicamente piuttosto ristretto: tendono a considerare l’ineguaglianza solo in termini monetari, e a trattare ”disparità” come sinonimo di “disparità di reddito”. Ma ci sono molti altri tipi di disuguaglianze di cui si discute pubblicamente poco o addirittura per niente: disparità di talento, altezza, numero di amici, longevità, pace interiore, salute, fascino, senno, intelligenza, forza. E per finire, c’è un tipo di disuguaglianza a cui tutti di tanto in tanto pensano e che ossessiona i giovani single: la disparità di attrattività sessuale.

Continua a leggere “Disuguaglianze estetiche ed economia del sesso”

Fenomenologia della sessualità femminile, dall’epoca della repressione ad oggi

Vi siete mai chiesti perché un tempo la sessualità della donna era tenuta “sotto controllo” e stigmatizzata dalla società tutta? La redpill ben spiega questo fenomeno, e alla fine di questa lettura ne uscirete sicuramente con un maggior grado di consapevolezza.

Come ben sappiamo in natura è la donna a detenere il potere sessuale. E come direbbe il buon vecchio Spiderman, da grandi poteri derivano grandi responsabilità. Citazione nerdosa (o merdosa?) a parte, basti pensare al celebre detto “tira più un  pelo di figa che un carro di buoi“. Per la figa si son combattute guerre, sia personali che su larga scala. E come ogni altra fonte di potere non equamente distribuito tra la popolazione, sorgono problemi quando questo crea un’insoddisfazione diffusa. Perché ricordate: “la soddisfazione di pochi è scaturita dalla frustrazione di molti“.
Continua a leggere “Fenomenologia della sessualità femminile, dall’epoca della repressione ad oggi”

Come la bellezza funziona nel regno animale e perchè la cosa dovrebbe allarmarci

Wolfgang Welsch è uno scrittore e filosofo tedesco contemporaneo che si occupa di estetica in tutte le sue sfaccettature. Nei nostri vagabondaggi per la rete ci siamo addentrati in un suo scritto parecchio attinente alle nostre tematiche, in cui egli parla del legame che sussiste tra senso estetico animale e quello umano, lanciandosi in riflessioni aventi come spunto le  conclamate teorie di Charles Darwin. La traduzione completa del testo la trovate a questo indirizzo, mentre di seguito riportiamo i punti salienti.
Anche si si tratta di concetti scontati che noi stessi da sempre ribadiamo (bellezza come sinonimo di buoni geni e quindi punto cardine della selezione naturale/sessuale, sopratutto agli occhi delle femmine), è interessante notare come il tutto sia avvalorato dai comportamenti del mondo animale, ovviamente più naturali e genuini, scevri dalle sovrastrutture sociali dell’uomo, e per questo in grado di fornirci utili indizi per capire il funzionamento dei nostri istinti più “basilari”.

Continua a leggere “Come la bellezza funziona nel regno animale e perchè la cosa dovrebbe allarmarci”

Il falso mito delle donne alpha

183234_209303375750881_1512401_nNegli ultimi anni c’è stato un proliferare di gruppi/pagine composti prevalentemente da donne che si definiscono emancipate, sessualmente aperte e alfa.
Tali donne si vantano apertamente di usare gli uomini come “accessori”, reclamando fighi palestrati da usare come toy boy e monetati da sfruttare.
In questi gruppi se la ridono e se la godono, spesso incoraggiate da alcuni patetici zerbini che pensano di raccattare un po’ di figa assecondandole ma non riuscendo nonostante ciò ad uscire dalla loro condizione di segaioli cronici.

Continua a leggere “Il falso mito delle donne alpha”

Perché le coppie stanno assieme?

Fondamentalmente, come sempre proferiamo,  ognuno ricerca nell’altro il meglio che può ottenere, ma non solo. Oltre ad ottenerlo deve anche ritenere di essere in grado di CONSERVARLO.
Attenzione perché questo secondo punto non è trascurabile e lo analizzeremo in dettaglio.
Ogni coppia si regge su un delicato gioco di equilibri, basato sul valore di mercato di ciascuno.Ognuno dei due mette sul piatto della bilancia quanto più ha da offrire (questa volta ,oltre a LMS,vengono presi in considerazione anche fattori caratteriali e di altro tipo). Quando i due valori si equivalgono ecco che si crea una coppia, la quale durerà fintanto che i due piatti resteranno sempre (più o meno) alla stessa altezza. Il contesto sociale e religioso in questo senso offre un margine di tolleranza maggiore o minore alla sproporzione accettabile prima che una coppia si rompa. Una volta i matrimoni duravano tutta la vita anche in mezzo alle difficoltà e successive incompatibilità, ora invece basta un capriccio e si va dall’avvocato.

Continua a leggere “Perché le coppie stanno assieme?”

Perché alle ragazze piacciono gli stronzi? Quello che nessuno vi dice…

Alle ragazze piacciono gli stronzi, e questa è uno delle poche verità socialmente condivise. Ciò che invece non è ammissibile è la spiegazione che spesse volte viene data a questo fenomeno: la sindrome da crocerossina.

“Ogni donna sogna di cambiare un uomo, di trasformarlo da “bad boy” a ragazzo della porta accanto, per poi prendersi ogni merito.”

Quindi alla base ci sarebbe dell’altruismo finalizzato a rendere il mondo un posto migliore! Ma va, come avevamo fatto a non pensarci!

Continua a leggere “Perché alle ragazze piacciono gli stronzi? Quello che nessuno vi dice…”