Ecco perché l’uguaglianza dei sessi è una farsa

Le donne sono per natura più tutelate all’interno della società. Non c’è bisogno di leggi scritte che inneggino ai loro diritti, tutto quello che viene proclamato al fine di stabilire uguaglianza nei sessi sfocia in realtà in una reazione uguale e contraria nei confronti dell’uomo. Il perché è presto detto.

Continua a leggere “Ecco perché l’uguaglianza dei sessi è una farsa”

Annunci

Blast from the Past #2: la vendetta della bluepill

Buongiorno a tutti e bentornati a Blast From The Past, la serie che riporta in auge le vecchie conversazioni, private e non, sostenute dagli amministratori sulla pagina, dopo una breve parentesi che ha avuto bisogno di un articolo a parte.
Per chi non conoscesse questo “serial” vi invito a recuperare il primo episodio.

Continua a leggere “Blast from the Past #2: la vendetta della bluepill”

Blast from the Past #1: le migliori conversazioni bluepill

BLAST FROM THE PAST: la nuova rubrica di vita da brutto che riesuma le conversazioni più bluepill o idiote che abbiam sostenuto!

Ho deciso, riguardando con nostalgia le vecchie pagine, di riesumare alcune tra le conversazioni più esemplari ed emblematiche che io e gli altri admin abbiamo sostenuto, commentandoli (anche se alcuni, davvero, se le suonano e se le cantano da soli). Siccome non so fino a che punto sia legale questa cosa (dal momento che pubblicare conversazioni private è diverso dal pubblicare post pubblici) e siccome non so se alcune di queste soggette (si, noi non usiamo il *) ci seguano ancora, premetto che ho censurato i loro nomi.

Continua a leggere “Blast from the Past #1: le migliori conversazioni bluepill”

Troia VS Figo: chiariamo una volta e per tutte il concetto

Sovente le donne si sentono criticate, offese e ingiustamente etichettate come “troie” se la danno a destra e a manca, uscendosene poi con la frase di rito: “ah però se lo fa un uomo è un figo“. Nonostante la spiegazione sia delle più banali, e descritta anche attraverso semplici metafore come quella della “chiave e la porta”,  a quanto pare tocca ancora argomentare la questione. Speriamo per l’ultima volta.

Premesso che la libertà sessuale -sia dell’uomo che della donna- è una cosa sacrosanta, il concetto dietro questo apparente maschilismo è che la donna per scopare basta che apra le gambe. Non serve abbia qualità estetiche, sociali o economiche. Trova quanti cazzi vuole senza il minimo sforzo (per approfondimenti leggete cos’è la Juggernaut Law nel nostro dizionario).
Viceversa, un uomo per scopare tanto deve essere: bello, alto, muscoloso, simpatico, gentile, dotato, ricco, intelligente, etc etc.. Più caratteristiche di questo genere possiede, più guadagna valore sul mercato e quindi, più scopa.
E un uomo dotato di tutte le qualità sopra elencate come lo volete chiamare se non un FIGO? Cazzo, è il figo per eccellenza perdio!!

Che poi il sesso piaccia alle donne è scontato. E vi dirò di più: sono anche più vogliose degli stessi uomini! Certo, magari con te, maschio brutto/normaloide che stai leggendo, possono apparire distaccate e disinteressate a certi piaceri carnali. Ma è una simulazione di facciata: la loro fame si rivela solo di fronte ai bei faccini. E’ solo allora che assumono una personalità e un atteggiamento che farebbe impallidire anche il più infoiato maschio .

Quindi care donne, essere etichettate come troie (che poi nel 2016 ormai lascia il tempo che trova) è solo il rovescio della medaglia. Medaglia che vi è stata donata gentilmente dalla natura e che vi da un boost nella sfera sessuale che all’uomo non è concesso. Accettatelo, in fin dei conti è sopportabile a fronte di tutti i vantaggi che invece vi garantisce, a cui “stranamente” non fate mai accenno…Come dicono dalle parti mie: “chiagnit e futtit“…fottete, appunto.

Disamina sull’amore e il matrimonio

Quando ci si innamora di una persona in realtà ci si innamora delle ossa. Dimenticate i nobili sentimenti descritti dalle favolette disney e affini. Tutto ciò non esiste.
Quello che noi chiamiamo “amore” non è altro che un meccanismo della natura atto a creare complicità tra due persone e far si che procreino; poi finisce. Difatti è un fenomeno passeggero, reso (forzatamente) costante solo dal sacro vincolo del matrimonio.
Una promessa forzatamente eterna insomma, che diventa priva di valore nel momento in cui osservi l’effettivo andamento dei rapporti sul lungo termine: oggigiorno son più quelli che falliscono che quelli duraturi. Suona un campanellino?

Continua a leggere “Disamina sull’amore e il matrimonio”

La redpill è una cazzata, ci siamo inventati tutto, conta il carattere

Cioè, ma ci avete creduto sul serio?
Tanto per cominciare io sono una ragazza, quindi non il Grande Capo. Semmai la Grande Capa.
E comunque -.-
E’ evidente che questa pagina e questo blog siano una cazzata bella e buona. Ma dico, ma che ragazze conoscete voi? E’ risaputo che l’aspetto è secondario nelle relazioni, e che se si cerca bene si troverà, prima o poi, la ragazza che vi amerà per quello che siete.
Io, in prima persona, metto da parte l’aspetto se il mio uomo mi sa prendere, è dolce e sensibile e mi fa sentire amata con tanti regali e attenzioni. Io ho avuto un sacco di uomini brutti eh, e tutt’ora il mio fidanzato è un “brutto” per i vostri standard.

Ma dico io, solo degli sporchi maschilisti sessisti possono pensare cose del genere! Ecco perchè non scopate!!1!

maxresdefault.jpg
“EH! VOLEVI!” disse un grande filosofo ottocentesco

Pensavate ci fossimo bevuti il cervello o fossimo stati hackerati eh?
Ora inizia il post vero, scusate per lo spavento.

La denominazione redpill/bluepill trova le sue origini nella saga cinematografica “Matrix”, ma non serve che ve lo dica perchè probabilmente già lo sapete. Cosa si porta dietro, però, la dicitura RED PILL, cosa nasconde, che significato ha?  Chi sono questi soggetti che hanno la pretesa di svelarci qualcosa che le elite, le grandi multinazionali, non ci vogliono dire?

Continua a leggere “La redpill è una cazzata, ci siamo inventati tutto, conta il carattere”

C’era una volta la bellezza

Fino a qualche decennio fa esistevano così tante convenzioni errate sulla bellezza che la gente non si rendeva minimamente conto di come girassero davvero le cose. D’altra parte erano tempi in cui non esisteva internet e la condivisione delle idee latitava. Le esperienze erano circoscritte alle proprie cerchie di amici, dalle quali arrivavano informazioni spesse volte gonfiate e zeppe di retorica.
L’essere umano d’altra parte ha sempre cercato di demonizzare il tema della bellezza, sminuendo la reale importanza che essa ricopre nella vita di tutti i giorni.
Ancora oggi se fate domande mirate ai vostri genitori vi rendete conto di quanto le loro parole siano piene di concetti anacronistici ed obsoleti.
Una volta si pensava che la donna dovesse essere bella e l’uomo semplicemente “interessante”. Quest’ultimo doveva essere romantico e farle ridere, in questo modo avrebbe conquistato qualunque donzella.
Addirittura c’era la convinzione che gli uomini belli fossero necessariamente omosessuali, nonostante gli esempi concreti di assoluti latin lover etero del mondo del cinema (Marlon Brando, Alain Delon, Elvis, etc etc..)
Inutile dire che oggi queste affermazioni fanno semplicemente ridere. La realtà delle cose è l’esatto opposto di quello che i nostri genitori/nonni professano.

E niente, la nostra causa è semplicemente quella di far aprire la mente, e se i paradossi del passato possono aiutarci nell’obiettivo, vuol dire che in fin dei conti  è possibile trarne qualcosa di buono.

L’unico valore che aveva

13419124_278822552467868_2929889974500266040_n.jpg

Lascio qui quest’immagine carina che, sulla prima pagina, riscosse 40 like.
Cosa? Pochi? Beh, sti cazzi. – BIG BOSS

Se sei donna, neanche una grave invalidità può impedirti una vita sessuale

“Il vostro caro Big Boss vi da il buongiorno con questo “commovente documentario” sull‘ammore che va oltre l’aspetto fisico.

I casi son due: una coppia di handicappati dopo un incidente e una coppia di handicappati dalla nascita. Nel primo caso, dopo l’incidente trombano ancora abbastanza entrambi. In fondo lui è un bel faccino con uno stile invidiabile, e lei è una bella donna.

Ma tenetevi forte… nel secondo caso, LUI non ha mai conosciuto ne sesso ne amore, mentre LEI ha avuto un ragazzo NORMALE col quale si è lasciata per noia (P E R N O I A) ed è, a suo stesso dire, bombardata di domande sessuali sui social.

Mi sono commosso quando ho osservato la sua “indifferenza”, la sua arrendevolezza nei confronti della sua condizione. “Mi son fatto questa domanda. Qual’è quella ragazza che puo essere interessata a uno nella mia condizione fisica?”

Ho provato rabbia, invece, quando la seconda ha detto “voglio fare un figlio”. Per l’uomo è sempre e comunque merda? Ai posteri l’ardua sentenza.”


Questo, lettori, era il testo originale del post. Il video parla da se, se non avete voglia di guardarlo tutto basta anche “skippare” qua e la per rendersi conto della situazione.
– BIG BOSS

Scopri se hai una vita sessuale attiva

Una delle immagini più esplicative postate nella nostra prima pagina facebook :°(

red13177313_263372504012873_2570538865610887270_n